Cortina d'Ampezzo

Domenica 19 Luglio 2015

ESCURSIONE - FERRATA SCI CLUB 18

Accompagnatori: Giovanni Bauce (IA-AE), Enrico Pegoraro (AE), Clelia Zappon (ASE), Valeria Orsetti.

Partenza da Chiampo e Arzignano per autostrada Venezia, Mestre con uscita Belluno. Sosta a Longarone e prosecuzione per Cortina d'Ampezzo (ore 4.00 circa), dove i 2 gruppi si divideranno.

Ore 05.00 – Partenza in pullman da Chiampo.
Ore 05.15 – Partenza da Arzignano.
Ore 18.00 – Partenza in pullman per il rientro.
Ore 22.00 – Arrivo previsto ad Arzignano

Iscrizioni e informazioni: in sede al martedì o tel. 3452844487 (Giovanni Bauce – ore serali)

Nuova ed impegnativa ferrata che si snoda lungo la parete "crepe di Faloria". Il percorso offre una spettacolare panoramica aerea della conca Ampezzana. Il nome di questa ferrata è per rendere omaggio allo sci club omonimo, un club di sciatori fondato a Roma nel 1930, in una birreria, da 18 giovani amici che volevano promuovere la pratica dello sci e l'elevazione morale della gioventù, mettendo generosamente a disposizione un fondo per la montagna Ampezzana.

Gruppo Alpinistico: Da Cortina, (stazione funivia), si sale per prati e stradine e in 40 minuti si arriva a Mandres (1.480 m), arrivo intermedio della funivia. Ci si incammina su sent. 206 che in leggera salita abbandona il bosco e ci porta alle pendici del M. Faloria. Si incontra un bivio, seguiamo a destra un nuovo sentiero che in circa 1 ora conduce all'attacco della ferrata. (1765 m). La ferrata, di recente costruzione, è classificata molto difficile e molto tecnica, con dislivello (solo ferrata) di 350 metri, dislivello totale di 900 metri, con arrivo al Monte Faloria (2123 m). La discesa per sentiero Cai 212 verso nord fino a Rio Gere poi per sent. 206 per Mandres e giungere infine a Cortina.

Difficoltà: EEA - Tempo: 6 ore circa
Equipaggiamento: Casco, imbrago, set da ferrata completo e omologato

Gruppo Escursionistico: Da Cortina si prosegue in pullman fino al Rifugio Scin (1.480 m), si prende a piedi il sentiero 210 per Rifugio Mandres e si prosegue su sentiero 212 fino al Monte Faloria (2123 m). Da qui si sale per sentiero 213 al Monte La Casa di Dio ( 2362 m). La discesa si effettua per sentiero 213 fino al Rifugio Caloria e per sentiero 212 fino al Rifugio Mandres e si prosegue su sentiero sotto la funivia fino a Cortina.

Difficoltà: EEA - Tempo: 6 ore circa - Dislivello: 900mt. circa
Equipaggiamento: da escursionismo

Newsletter

Link Esterni