PUNTA FIAMES - Ferrata Strobel

Sabato 6 luglio

Questa cima è un’isolata cresta rocciosa che appartiene al gruppo del Pomagagnon-Cristallo, nelle dolomiti Ampezzane, e gode di una vista a 360° sulla valle d´Ampezzo e sui gruppi montuosi adiacenti. Saliamo con il pullman alla località Fiames, pochi chilometri dopo Cortina, fino all’omonimo albergo Fiames (1300m). Iniziamo la nostra escursione sul sent. 218 che percorreremo tutti insieme solo per un breve tratto.

Gruppo Escursionistico:
Si continua su sent. 218 che sale prevalentemente nel bosco con andatura regolare fino ad incrociare (1670m) il sent. 202. Seguendolo, risaliamo il ripido canalone detritico che ci porta alla forcella del Pomagagnon (2178m) e poi una traccia sulla sinistra, ci porta alla vicina Punta Fiames (2240m). Raggiunta la cima, lo spettacolo è veramente notevole: siamo davanti ad un panorama indimenticabile su Tofane, Sorapis, Cinque Torri, Croda Rossa, Croda del Becco.
Difficoltà: EE
Tempo: 8,00 ore.
Dislivello: +1000m -1000m
Equipaggiamento: da escursionismo.
Accompagnatori: Paride Zordan (AE), Clelia Zappon (AE).


Gruppo Ferrata:
lasciato il sent. 218, per una traccia sulla sinistra si sale inizialmente nel bosco fino a sbucare di fronte ad un ampio canalone detritico che è necessario risalire completamente. La ferrata Strobel inizia un po’ oltre il termine del canalone, sulla destra (1750m). Si presenta come una ferrata di media difficoltà, che risale l’esposta parete sud-ovest di Punta Fiames ed è caratterizzata da passaggi diversi fra loro, un’alternanza di salite in verticale con scale, camini e placche intervallate da cenge con pini mughi. Da non sottovalutare alcuni passaggi nei camini poiché potrebbero impegnare le braccia. Seguendo rigorosamente il cavo arriviamo alla nostra meta dove incontriamo il gruppo escursionistico.
Difficoltà: EEA
Tempo: 8,00 ore.
Dislivello: +1000m. -1000m
Equipaggiamento: kit da ferrata, imbrago alto e basso, casco e guanti.
Accompagnatori: Valeria Orsetti (AE), Enrico Pegoraro (AE).

A gruppi riuniti proseguiamo per la discesa sul versante opposto: ritorniamo brevemente alla forcella del Pomagagnon ma imbocchiamo il sent. 202 in direzione nord, verso la Val Pomagagnon. La discesa è inizialmente su terreno detritico per diventare successivamente erboso sui cosiddetti Prade (prati) del Pomagagnon, dove betulle e mughi si alternano a splendidi prati d’alta quota. A quota 1700m incrociamo il sent. 201 che percorriamo verso sinistra per discendere la Val Granda quasi fino all’incrocio con la strada (1400m). Da qui un comodo sentiero in leggera discesa aggira il nostro gruppo montuoso riportandoci al pullman.

Ore 4.45 partenza da Chiampo.

Ore 5.00 partenza da Arzignano.

Ore 22.00 arrivo previsto ad Arzignano.

Trasporto: Pullman.


Iscrizioni e informazioni: martedi 25 giugno e martedi 2 luglio in sede Cai dalle 21.00
o referente gita Valeria Orsetti    333 7607435

Newsletter

Link Esterni