Notizie

Carissimi/e, 
sono lieto di comunicare che martedi 26 maggio, dalle 20.45 alle 22.30, la Sede del CAI di Arzignano riapre i battenti.

Lo fa parzialmente, cominciando solo con il tesseramento e con il ritiro dei bollini per quei soci che hanno rinnovato la tessera con pagamento a mezzo bonifico bancario, ovviamente con l’obbligo di indossare la  mascherina di protezione e guanti e di mantenere le distanze di sicurezza, ma è già un concreto segnale di ripartenza.

Si ricorda che con il 31 maggio prossimo cessano per coloro che non hanno rinnovato il tesseramento per il 2020 le proroghe delle coperture assicurative attive con il tesseramento.

Sono riprese le attività di manutenzione dei sentieri ed il rifugio Bertagnoli riaprirà la sua attività, anche se in misura ridotta.

In queste ultime 2 settimane di diminuito lockdown, abbiamo visto tante persone frequentare le nostre montagne, segnale di una rinnovata voglia di vivere la montagna.

Per il resto, stiamo lavorando per far sì che appena le condizioni di emergenza lo permettano si possa riprendere, seppur gradualmente e con tutte le dovute cautele, le nostre attività escursionistiche, formative, associative che tanti ci chiedono.

Sappiamo tutti che non sarà facile, che inizialmente nulla sarà come prima,
ma è certo che noi faremo di tutto per tornare ad essere un centro di aggregazione primario delle attività legate alla Montagna.
Sarà nostra cura tenervi informati sugli sviluppi della situazione e a questo proposito vi invito anche a consultare periodicamente il nostro sito web  http://www.caiarzignano.info/

IL PRESIDENTE - CAI sezione di Arzignano
Giuliano Orsetti
04 maggio 2020

Il Cai Sezione di Arzignano condivide e fa proprie le parole del presidente regionale Renato Frigo espresse nel comunicato stampa che trovate a margine. In special modo nel ricordare 
a tutti che "il passaggio alla fase 2 non può essere inteso come la fine dell’epidemia e un ritorno alla normalità, per questo ci vuole ancora tempo, bisogna utilizzare prudenza e gradualitàNon gettiamo dalla finestra 50 giorni di sacrifici.
Pertanto per chi vuole ritornare a fare attività fisica in ambiente alpino è richiesto un approccio prudente attento e rigoroso."

Siamo certi che anche in questo i nostri soci sapranno distinguersi come esempio di rispetto e capacità di valutazione.

giovedì 5 marzo 2020

La serata è RINVIATA a data da destinarsi nel rispetto delle recenti disposizioni sanitarie del governo.  
Vi terremo informati sulla nuova data attraverso il sito o newsletter.

ALLA SCOPERTA DEL SENTIERO ITALIA
Con i ragazzi di "Và Sentiero"

Una serata dedicata al trekking più lungo del mondo che sta vivendo un momento di grande rinascita. 
Ne parleremo con i fondatori del progetto “Và sentiero” che ci racconteranno la loro esperienza itinerante su e giù per i monti di tutto il nostro bel paese.

Vi aspettiamo numerosi nella nostra sede, in via Cazzavillan 8, Giovedì 5 Marzo alle 20.45

Ingresso libero.

News dal CAI

  • "Lassù cento anni fa"
    "Lassù cento anni fa"
    Sono ancora disponibili alcune di copie del libretto "Lassù cent'anni fa" redatto dalla nostra sezione e curato da Stefano Cracco in occasione del centenario della "Strafexpedition". Al momento non sono previste ristampe quindi non perdete l'occasione per farvi o per fare un regalo con questo interessante volume a prezzo di produzione.Informazioni in sede o ai numeri indicati.

Newsletter

Link Esterni